Antiriciclaggio

Da luglio 2017 è entrata in vigore la nuova normativa antiriciclaggio disciplinando l’uso del sistema economico e finanziario a scopo di riciclaggio e finanziamento del terrorismo.

Con l’entrata in vigore della nuova normativa antiriciclaggio il d.lgs. 90/2017 dello scorso 4 luglio 2017, sono stati aboliti i vecchi obblighi di registrazione dati previsti dai vecchi articoli da 36 a 41 del d.lgs. 231/2007.Questi articoli, sono stati sostituiti con altri obblighi.

Nella fattispecie la normativa ha eliminato per commercialisti, avvocati ed altri professionisti, qualsiasi riferimento alla tenuta dell’Archivio Unico Informatico e del Registro della Clientela.

E’ bene avere chiaro lo scopo di questa nuova normativa: ossia rendere il sistema interno sempre più efficace a contrastare la e diversificazione del mercato criminale, imponendo regole più severe ma più facili da attuare in materia di antiriciclaggio e di contrasto al finanziamento delle attività terroristiche.

Ma vediamo più da vicino i punti toccati dalla nuova normativa antiriciclaggio 90/2017.

Per quanto riguarda la materia di riciclaggio, rientrano le seguenti tipologie di operazioni:

  •  acquisto, detenzione e uso di beni che provengono da un’attività illecita:
  •  occultamento o dissimulazione della provenienza, della proprietà o dei diritti dei beni,
  •  complicità e partecipazione ad uno degli atti di cui ai punti precedenti.

I punti sopra elencati, chiaramente controllati e disciplinati dalla normativa, qualora questi fossero rivolti a qualsiasi attività con fine terroristico.

La normativa antiriciclaggio coinvolge una vasta platea dei soggetti obbligati e categorie professionali:

  •  dottori commercialisti, esperti contabili, consulenti del lavoro;
  •  intermediari bancari e finanziari;
  •  operatori finanziari come società fiduciarie e mediatori creditizi;
  •  professionisti con qualsiasi forma societaria.

Una disciplina particolare è quella riservata a notai e avvocati. Questi diventano soggetti obbligati quando assistono i propri clienti nella predisposizione delle seguenti attività:

  •  gestione di denaro
  •  trasferimento a qualsiasi titolo di diritti reali su beni immobili o attività economiche;
  •  apertura o gestione di titoli bancari;
  •  costituzione, di società
  •  commercio di beni antichi;
  •  mediatori civili,
  •  prestatori di servizi di gioco

Silaq Sinergie è in grado di fornire consulenza ed assistenza tecnica fornendo un aiuto concreto e pratico che non vada a stravolgere i normali processi aziendali. In particolare abbiamo definito due pacchetti di lavoro per gli studi professionali:

  • Pacchetto start-up – pensato per mettere in condizione lo studio professionale di avviare le relative procedure e consistente in tre interventi da circa 4/5 ore cadauno. Il primo intervento sarà finalizzato a definire un momento formativo per il professionista/professionisti e tutte le persone coinvolte nel processo. Gli ulteriori due interventi di carattere pratico, saranno finalizzati a realizzare quanto serve per la gestione dell’antiriciclaggio dalla definizione dei registri alla definizione del fascicolo della clientela.
  • Pacchetto verifica – pensato, in aggiunta al pacchetto start up, per effettuare delle verifiche periodiche nello studio al fine di controllare la corretta compilazione ed aggiornamento dei registri da parte della/e persone responsabili e risolvere con esse le eventuali problematiche emerse. Gli interventi avvengono ogni due mesi per sei interventi nell’anno; ogni intervento di circa 2/3 ore.

Per preventivi o informazioni aggiuntive, non esitare a contattarci.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
SE NON ACCETTI I COOKIE POTRESTI NON VEDERE TUTTI I CONTENUTI DEL SITO
Più info

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Leggi la Privacy Policy e la Cookie Policy Continuando con la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Chiudi